Visite totali:
  
  Sito Online dal 15/10/2007
  Browser consigliato: Firefox
Home News
Forum Chat
Gallery Disclaimer
Staff Staff Login
Translate site Mp3 Player
Contattaci Be Allies
Facebook Votaci
Storia del Sito RSS
Collabora Nei Preferiti
Introduzione il Death Note
Anime Manga
Simbologia Mu (il Nulla)
Autori Lista Episodi
Personaggi Umani Shinigami
Re Shinigami Shinigami Ignoto
Death Eraser Wammy's House
Glossario Possessori D.N.
Riassunti Episodi Copertine
Immagini e Scans Purgatorio
Death Note i Film Beyond Birthday
Romanzo 3°Film Another Note
How To Read 13 Anime Book 14
L FILE no 15 Differenze A/M
Intervista Autori Page 108 Thruts
Doppiatori Jap Doppiatori Ita
Curiosità Manga Il Plagio
Streaming ITA Streaming JAP
Download Manga Download Anime
Hentai XXX Download Movie
Download 1°Film Download 2°Film
Download 3°Film Download OST
Download OST Download OST2
Download OST3 Dload OST Movie
Rewrite Rewrite 2
Death Note AMV Video/Flashgames
Download Fonts Special One Shot
Opening/Ending Fake Ending
Kira Game L's Successor
L the Prologue Matsuda Spin-off

Scarica Firefox: Più Sicuro, Più Veloce, Migliore







  

Death Note Mu (il Nulla) Mu (il Nulla)
Nel Volume 12 di Death Note nel capitolo 108, ci sono due regole che riguardano il "Mu", la prima indica che: "Prima o poi, tutti gli esseri umani muoiono.", la seconda indica anche: "Dopo la morte vi è il nulla.".

Ora queste che ho indicato sopra sono le versioni della traduzione ufficiale in italiano delle frasi, mentre di seguito vi presento anche le versioni originali in inglese e giapponese delle frasi.

Prima frase
Inglese: All humans will without exception, eventually die.
Giapponese:

Seconda frase:
Inglese: After they die, the place they go is MU (Nothingness).
Giapponese: 死んだ後にいくところ、無である。

Queste regole possono essere applicate ad entrambi: sia agli umani in generale e sia agli umani che hanno utilizzato un Death Note.

L'implicazione generale del Mu è che tutti gli umani, indipendentemente dalle loro azioni in vita, nel momento in cui muoiono cessano semplicemente di esistere e sono tutti uguali in morte.


Persone che hanno utilizzato il Death Note
Gli umani che hanno utilizzato un Death Note:
Light Yagami, Misa Amane, Kyosuke Higuchi, Jack Neylon, Teru Mikami, Kiyomi Takada (ha utilizzato un pezzo del quaderno di Light per uccidere Mello), L solo nel film (ha scritto il suo stesso nome nel quaderno di Misa prima di bruciarlo alla fine di Death Note: The Last Name, avendo così solo 23 giorni da vivere)

Gli umani che possono aver usato un Death Note
Soichiro Yagami (ha quasi usato il quaderno di Light, che Misa gli ha consegnato, nel tentativo di uccidere Mello dopo che era venuto a conoscenza del suo vero nome con l'uso degli occhi da Shinigami)
• Comunque Soichiro ha solo scritto il primo nome di Mello prima di venir colpito, pertanto non ha mai ucciso con il Death Note.

Raye Penber (senza saperlo ha utilizzato una pagina del quaderno di Light per uccidere gli altri 11 membri del FBI)
• Comunque Raye Penber non ha usato il Death Note maliziosamente per uccidere (come gli altri 5 utenti del DN), il che potrebbe o meno non aver influito sul suo destino dopo la morte.


Gli umani che potrebbero aver usato un Death Note
Near (forse)
• Attualmente non si è a conoscenza se Near ha scritto un nome/dei nomi in un Death Note. C'è solamente un'ipotesi dettata da Matsuda alla fine della serie nel manga, per questo non è né confermato né smentito come vera opzione della storia.


Ipotesi sul Mu
In molti casi il Mu viene attribuito al Regno degli Shinigami. Ma comunque, questa è semplicemente una pura speculazione, niente di tutto ciò è realtà, e non lo sarà fin quando gli autori Ohba o Obata ci confermeranno o smentiranno tale cosa.

Mu è una parola giapponese e coreana che viene tradotta in vari modi come una negazione: no, niente, senza, il nulla, non esistente, ecc. In cinese, giapponese e coreano viene comunemente usata come prefisso in combinazioni di parole per indicare l'assenza di qualcosa. Nel Buddismo Zen, il Mu è la risposta data ad una frase formulata impropriamente e che quindi non merita una risposta.

I giapponesi la vedono più come "dopo la morte, il posto in cui vanno è il Mu (il Nulla)". E nel Buddismo Zen, mu è una risposta ad una domanda che deriva da assiomi invalidi.

Quindi quando la regola del Death Note afferma "il posto in cui vanno è il Mu", vuole semplicemente dire che la domanda fa affidamento su una assunzione non valida. Loro non vanno in alcun luogo, perché non c'è luogo per loro in cui andare. Proprio per questo è stato anglicizzato come "Nothingness" (il Nulla), perché tutte quelle spiegazioni erano fin troppo dettagliate per una regola di un quaderno.

Sappiamo inoltre che Tsugumi Ohba, l'autore di Death Note, è stato influenzato dal Buddismo; è anche per questo che la serie ha 108 capitoli. Va a braccetto con le varie cose che Ohba stesso ha detto sulla vita dopo la morte nel Volume 13 di Death Note: How to Read:

Tsugumi Ohba: "Dentro di me, c'era la certezza che chi fosse morto in DEATH NOTE non sarebbe mai dovuto tornare in vita. Il mio è un modo di affermare con decisione che la resurrezione è un colpo basso. Ecco perché il nulla."

Tsugumi Ohba: "Nella riunione in cui abbiamo deciso la fine della storia, abbiamo anche stabilito 108 come numero complessivo di capitoli. Ovviamente il riferimento è alle 108 passioni di cui è schiavo l'uomo, di cui si parla nel buddismo, e che vengono ricordate dai 108 rintocchi delle campane dell'ultimo giorno dell'anno."

Il numero 108 rappresenta quindi le 108 passioni di cui è schiavo l'uomo.

"Mu" è anche il nome dato al continente perduto simile ad Atlantis scritto da James Churchward nel 1926: "The Lost Continent of Mu, Motherland of Man".